Il Challenge Città di Torri

Strepitosa Under 18 a Torri! Solo Busto in finale ferma le ragazze di Rizzi.

Tre giorni di grande pallavolo femminile giovanile nei giorni precedenti la Pasqua a Torri di Quartesolo (Vicenza) per la 6ª edizione del Challenge Città di Torri.

Nonostante la relativa gioventù, il torneo si è meritatamente collocato tra le migliori manifestazioni a livello nazionale nel suo genere.

Ottanta le formazioni in lizza in 4 tornei (Under 13, Under 14, Under 16 e Under 18) con il Master Olimpia Garavini impegnato ben tre squadre.

La Under 14 di Dominico era in pratica alla prima esperienza del genere ed ha pagato lo scotto del noviziato. Il sorteggio dei gironi era stato certamente poco benevolo nei confronti delle nostre che si sono trovate in un girone a 4 con Imoco San Donà (poi 3ª assoluta), Lilliput Torino (alla fine 5ª) e Scuola dì Pallavolo Bergamo, ossia tre fra i più attrezzati vivai nazionali.

Collezionate le prevedibili 3 sconfitte, il cammino è proseguito in girone a 3 assieme a Liu Jo Modena e Volley Friends Roma. Anche qui due sconfitte ma al tie break con chiari segnali di risveglio.

Nella giornata conclusiva dedicata a semifinali e finali, due belle vittorie per 2-0 con Certosa Pavia e Cuore Volley San Michele collocano le nostre ragazze più giovani al 21º posto su 24 partecipanti.

La Under 16 di Gentile era partita in formazione ampiamente rimaneggiata per alcune assenze (tra le quali quella certamente pesante di Elena Missiroli impegnata con la Selezione Emilia Romagna al Trofeo Bussinello di Modena) ed ha certamente pagato per questo.

Prima giornata con sconfitte per 2-0 contro la squadra bolzanina del Neugries e 2-1 contro le umbre del Tuder San Mariano, portano le nostre a giocare per un piazzamento di rincalzo. 

Seconda giornata campale con 4 gare da disputare. Entrambe perse le due del mattino (0-2 contro le bresciane del Montichiari e le udinesi del Fiumicello), entrambe vinte quelle del pomeriggio (2-1 al Lagaris Rovereto e 2-0 a Euripoli Firenze).

Finalina per il 17º/18º posto persa 0-2 contro Coselli Trieste. Erano 24 le squadre in lizza.

Straordinario invece il torneo per la Under 18. In un torneo dal livello molto alto con 16 formazioni al via, la nostra squadra si trova collocata in un girone impegnativo con avversarie Aduna Padova, Foppapedretti Bergamo e CUS Collegno (TO).

La partita di esordio contro le venete (che vede tra le proprie fila ottime individualità facenti parte della squadra di B1) è molto spettacolare ed equilibrata. Perso in volata il primo parziale le nostre cambiano passo e ribaltano la partita portando a casa i primi 2 punti. 

Il bel palasport di Camisano è il teatro della partita contro Foppapedretti Bergamo, squadra forte e ben attrezzata fisicamente. Contro le orobiche va in scena una partita capolavoro delle ragazze di Rizzi e Cerquetti fatta di difese fantastiche e attacchi precisi e spettacolari. Vinto ai vantaggi il primo set (26-24 con rimonta dal 19-23), il secondo viene dominato da Greta e compagne che con un perentorio 25-16 chiudono il match conquistando 3 punti e la matematica qualificazione tra le prime 8 con un turno di anticipo.

La terza partita del girone giocata al mattino di venerdì contro Collegno viene usata per far ruotare tutta la squadra e dare fiato alle titolari. È una sconfitta indolore (1-2) che serve solo per stabilire l’avversario nei quarti. Per noi Paviceramica 2.0 Crema.

Una partita entusiasmante quella con le lombarde, squadra forte che disputa con ottimi risultati il campionato di Serie C. Un primo set pressoché perfetto delle nostre, chiuso 25-13, ci porta in vantaggio, proseguiamo sulle ali dell’entusiasmo e ci troviamo al +4 sul 23-19 nel secondo prima che la rimonta delle nostre avversarie, con due match ball annullati, ci trascini ad un pericoloso tie break. Grande dispendio di energie fisiche e mentali in un set che vede le nostre portarsi avanti ma le avversarie non demordono, si rifanno sotto fino a che un servizio in rete ci regala il definitivo 15-13 che ci porta in semifinale.

Turno da giocarsi in serata contro la squadra californiana “Forza 1” con in palio la posta altissima dell’accesso alla finalissima del giorno successivo.

Si gioca al PalaVillanova di Torri di Quartesolo, lo stesso stupendo impianto che sarà teatro della partita conclusiva. 

Le energie sono al lumicino ma la volontà e la tecnica delle nostre hanno la meglio sulla potente squadra americana. Finisce 2-0 con un primo set al cardiopalmo dove annulliamo anche due palle set avversarie e che riusciamo a chiudere sul 29-27 ed un secondo nel quale andiamo avanti nel punteggio contenendo il tentativo di rimonta. Un 25-21 che fa esplodere la gioia in casa Olimpia Master. Finale conquistata! 

Sabato 31 marzo Palasport pieno e di là dalla rete l’avversario delle grandi occasioni la Unet E-work Busto Arsizio, squadra serbatoio della A1 che disputa il campionato di B2. Strapotere fisico da parte delle nostre avversarie che sfoderano attacchi potenti al centro e un muro importante ma la nostra ricezione e le nostre difese ci portano in vantaggio fino al 14-10. Da quel momento parte la rimonta delle bustocche che spingono di più al servizio mettendo in difficoltà la nostra seconda linea e chiudono 25-19. 

Il secondo set resta in equilibrio nella fase iniziale poi le nostre avversarie prendono vantaggio e non ci danno più spazi di rimonta. 25-17 e titolo a Busto.

Una tre giorni comunque da incorniciare per le nostre ragazze che hanno entusiasmato raccogliendo grandi complimenti da tutti e dimostrando di poter spostare avanti i propri limiti. 

Ciliegina sulla torta il premio individuale assegnato al capitano Greta Monaco come miglior attaccante del torneo, scelta operata tra tante ottime giocatrici che per questo acquista ancora più valore.

I risultati 

Aduna Padova – Olimpia Master 1-2 (25-22, 25-16, 15-11)

Olimpia Master – Foppapedretti Bergamo 2-0 (26-24, 25-16)

CUS Collegno – Olimpia Master 2-1 (23-25, 25-22, 15-13)

Paviceramica Volley 2.0 Crema – Olimpia Master 1-2 (13-25, 27-25, 13-15)

Forza 1 (USA) – Olimpia Master 0-2 (27-29, 21-25)

Olimpia Master – Unet E-work Busto Arsizio 0-2 (19-25, 17-25)

Classifica finale (podio)

  1. Unet E-work Busto Arsizio
  2. Olimpia Master Ravenna
  3. Foppapedretti Bergamo
By | 2018-04-03T13:50:00+00:00 aprile 3rd, 2018|Categories: news|Commenti disabilitati su Il Challenge Città di Torri

About the Author: